Il MITE ascolta Confartigianato

Dopo la denuncia di Confartigianato, il Ministero della Transizione Ecologica invita tutti i soggetti autorizzati alla gestione degli pneumatici fuori uso ad aumentare la raccolta di Pfu del 20%.

Il Ministero si pone l'obbiettivo di evitare nuove emergenze ambientali ed alleggerire la situazione dei gommisti che Confartigianato ha ripetutamente denunciato. Proprio nel mese di ottobre gli autoriparatori e i gommisti di Confartigianato hanno lanciato l’allarme chiedendo l’intervento del Ministero per affrontare gravi carenze e disservizi nel ritiro di pneumatici e pneumatici fuori uso da parte dei Consorzi abilitati. La situazione ha raggiunto livelli di guardia in tutta Italia e il Presidente di Confartigianato Autoriparazione Alessandro Angelone si è rivolto al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani con una lettera nella quale ha segnalato il problema e chiesto un rapido intervento.

Rileggi il nostro articolo di ottobre con l'intervento del presidente Angelone: Ritiro pneumatici fuori uso

Cosè il PFU?

Contributo per lo smaltimento degli pneumatici fuori uso

Il Decreto 11 aprile 2011 n. 82 fissa il pagamento di un contributo sempre a carico del cliente finale , finalizzato alla copertura dei costi necessari per adempiere allo smaltimento degli pneumatici fuori uso, che consiste nel prelievo degli pneumatici dalle officine/gommisti/autodemolizioni e successivo trasporto presso appositi centri di stoccaggio dove avvengono le operazioni di frantumazione e riciclaggio/recupero degli pneumatici usati; tale attività viene pertanto finanziata con i contributi riscossi al momento della vendita dei veicoli nuovi e degli pneumatici.

Rc Auto, Autoriparazione, Ecologia

  • Creato il .

Associazione Nazionale Carrozzieri ©2022 Confartigianato Imprese - C.F.80429270582 - Via Di San Giovanni In Laterano 152 00184 Roma 

Sviluppo&Design