Codice di autodisciplina per carrozzieri ed autoriparatori

PREMESSO

  • che la legge del 5 febbraio 1992 n. 122 “Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell’attività di autoriparazione” all’art. 1 disciplina l’attività di manutenzione e di riparazione dei veicoli al fine di raggiungere un più alto grado di sicurezza nella circolazione stradale e per qualificare i servizi resi dalle imprese di autoriparazione e che l’attività di carrozzerie rientra tra quelle disciplinate nella norma di ci sopra;
  • la volontà di regolare il rapporto tra operatori del settore di carrozzeria e gli utenti in maniera trasparente
  • che le compagnie di Assicurazione attraverso le agenzie , gli uffici liquidazione sinistri, i liberi professionisti incaricati a svolgere attività di valutazione e di perizia dei danni, intendendo contenere i costi derivanti dal risarcimento dei danni a seguito dei sinistri derivanti dalla circolazione, nel rispetto delle regole senza alimentare contenzioso con gli utenti e le carrozzerie
  • che l’art. 23 della legge 12 dicembre 2002 n. 273 “ Misure per favorire l’iniziativa privata e lo sviluppo della concorrenza” introduce l’obbligo per il danneggiato che ha ottenuto il risarcimento dei danni al vicolo, di trasmettere all’assicurazione la fattura o il documento fiscale equivalente, emesso a fronte della riparazione nel termine di tre mesi dalla data dell’avvenuto pagamento o, in caso di rottamazione del veicolo, la relativa documentazione

CONSIDERATO

  • che l’obiettivo del presente documento è di sensibilizzare le imprese di carrozzerie che operano sul territorio ligure a rispettare le regole di SERIETA’, TRASPARENZA, CORRETTEZZA, QUALITA’ con il giusto prezzo
  • che con il presente documento si intende migliorare progressivamente il rapporto tra le carrozzerie e gli utenti delle strade
  • la ricerca di formule di collaborazione tra i diversi soggetti per favorire la risoluzione delle problematiche inerenti ai danni
  • per un tentativo di risoluzione “amichevole” della lite tramite la procedura di conciliazione extragiudiziale

Articolo 4

Le imprese di autoriparazione si impegnano a:

  1. Fornire sempre al cliente in forma analitica il preventivo dell’intervento di riparazione/ripristino dell’autoveicolo che sarà eseguito verbalmente ed in forma gratuita al cliente applicando il tariffario;
  2. Nel momento in cui il cliente richiede il preventivo in forma scritta e su carta intestata dell’azienda, l’autoriparatore si impegna a fornirlo con facoltà di richiedere una cauzione fino a 30 euro, somma che sarà detratta dal documento fiscale una volta terminati i lavori di riparazione;
  3. Nel caso di preventivo relativo ad un intervento per il quale si renderà necessario lo smontaggio, anche parziale, dell’autovettura, al cliente sarà addebitato il costo di tale intervento alla tariffa oraria della carrozzeria:
  4. Mantenere valido il preventivo per 30 giorni;
  5. Avvisare tempestivamente il cliente nel caso in cui intervenissero degli imprevisti nella riparazione che determinino una variazione dei costi superiore al 15% rispetto al preventivo elaborato inizialmente;
  6. Riportare sul documento fiscale rilasciato al cliente al termine delle operazioni di ripristino del veicolo le seguenti voci:
    • elenco dei ricambi e dei relativi prezzi
    • le ore di manodopera
    • la tariffa oraria
    • i materiali di consumo
    • la voce smaltimento rifiuti
    • il costo dell’utilizzo delle strumentazioni elettroniche dime
  7. rilasciare al cliente che ne faccia esplicita richiesta la documentazione fotografica degli interventi
  8. rilasciare la garanzia sul lavoro eseguito secondo quanto stabilito dal decreto legislativo 2 febbraio 2002 n. 24
  9. utilizzare materiali di prima qualità, ricambio originali o di qualità equivalente agli originali
  10. rispettare le regole per la sicurezza del lavoro e per la tutela del lavoro;
  11. esporre presso la propria sede un marchio identificativo (marchio di SERIETA’ con apposito logo) che sarà pubblicizzato sugli organi di stampa a disposizione dell’Associazione
  • che il codice è aperto a tutti gli operatori che desiderano aderire a condizione che esso sia rispettato
  • che le Associazioni di Categoria, Confartigianato carrozzieri e CNA carrozzieri, hanno elaborato un tariffario riguardante

 

TUTTO CIO’ PREMESSO

SI DEFINISCE IL SEGUENTE CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE

Articolo 1

Le Parti Firmatarie la presente sono unitamente impegnati a :

  1. rispettare i contenuti del presente codice di autoregolamentazione;
  2. promuovere iniziative atte a favorire la diffusione del presente codice;
  3. partecipare alla costituzione di un comitato di indirizzo composto dalle rappresentanze di tutti i soggetti aderenti con il compito di adeguare il codice stesso e si farlo rispettare

Articolo 2

Al fine di determinare il raggiungimento degli obiettivi le Parti Firmatarie  si impegnano a:

  1. creare uno sportello informativo a disposizione degli utenti e a fare da segreteria operativa dell’iniziativa;
  2. raccogliere l’adesione di tutte le imprese ed informare le stesse delle regole da rispettare
  3. promuovere e diffondere l’elenco delle imprese che hanno aderito al codice e che lo rispettano
  4. la Unioncamere, gestirà la segreteria del comitato di cui all’art. 1, punto c., che avrà il compito di cancellare dall’elenco delle imprese aderenti al codice di autodisciplina le imprese che adotteranno un comportamento non conforme a quanto previsto dal Codice stesso
  5. organizzare con cadenza almeno annuale e seconda necessità la riunione del comitato di cui all’art. 1

Articolo 3

Le associazioni di rappresentanza dei consumatori si impegnano a:

  1. partecipare al comitato di cui all’art. 1, punto c.;
  2. mantenere aperto il rapporto con le imprese di autoriparazione anche attraverso lo strumento del comitato di cui all’art. 1;

Indirizzare eventuali controversie che dovessero insorgere tra i consumatore le imprese di autoriparazione allo Sportello di Conciliazione delle Camere di Commercio

Associazione Nazionale Carrozzieri ©2022 Confartigianato Imprese - C.F.80429270582 - Via Di San Giovanni In Laterano 152 00184 Roma 

Sviluppo&Design

Salva
Preferenze Cookie
Per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore, questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. I cookie di terze parti potranno anche essere di profilazione. Leggi la nostra Informativa sull’uso dei cookie per saperne di più oppure vai su Personalizza per gestire le tue impostazioni. Cliccando Accetta acconsenti alla memorizzazione dei cookie sul tuo dispositivo. Cliccando su Rifiuta accetti la memorizzazione dei soli cookie necessari.
Accetta Tutti
Blocca Tutti
Privacy Policy
Antispam
strumenti per la prevenzione dello spam
Google ReCaptcha
Accetta
Blocca
Contenuti piattaforme esterne
integrazione contenuti interattivi (Maps, Youtube...)
Servizi Google
Accetta
Blocca
Interazione Social Network
strumenti per interagire con i social network
Twitter
Accetta
Blocca
Facebook
Accetta
Blocca